Guida aggiornata ai sottogeneri del fantasy: Contenuto, Parte I

Continua la nostra full immersion nel mondo del fantastico, alla scoperta dei sottogeneri che ne derivano. Dopo l’introduzione e una prima categorizzazione operata sulla base del tono della storia, passiamo alla divisione per tipologia di contenuto. Come nell’articolo precedente (che se non avete letto, vi consigliamo di recuperare QUI!), abbiamo messo le diverse categorie in ordine alfabetico per rendere il più fruibile possibile questa guida a puntate.

Fantasy Antropomorfo

Come suggerisce il nome, un fantasy antropomorfo segue le vicende di animali che possiedono qualità umane. Essi possono quindi comunicare con gli uomini, oppure assumerne i comportamenti, i vizi e gli schemi sociali. Nato come naturale evoluzione della favola, il fantasy antropomorfo ne mantiene la componente di denuncia. Mira infatti a identificare le manie e le perversioni degli uomini, trasferendole su altre creature: nel fare questo, il fantasy antropomorfo entra di diritto nella narrativa speculativa.

TITOLO ESEMPLIFICATIVO: La saga di Redwall di Brian Jacques

Arcanepunk 

Il termine arcanepunk compare per la prima volta del 2007 in riferimento a mondi fantasy in cui magia e tecnologia coesistono e fanno parte della vita di tutti i giorni. Ciò non significa che tutti i personaggi siano maghi o scienziati, ma la gran parte della popolazione fa affidamento su oggetti magici o apparecchiature tecnologiche. Nella maggior parte dei casi, magia e tecnica hanno subito una evoluzione parallela; si parla quindi di technomagic. La tecnologia di riferimento è quella del diciannovesimo secolo fino ai giorni nostri, mentre l’apparato sociale e civile rispecchiano una società medioevale idealizzata.

TITOLO ESEMPLIFICATIVO: la serie Mondodisco di Terry Pratchett 

Fantasy Arturiano 

Come suggerisce il nome, questo sottogenere comprende storie ispirate dalle leggende del ciclo arturiano. Poiché le avventure dei cavalieri della tavola rotonda sono universalmente note, esse rappresentano una solida ambientazione per nuove storie.

TITOLO ESEMPLIFICATIVO: Le nebbie di Avalon di Marion Zimmer Bradley

Assassin Fantasy

Se la vostra storia tratta di intrighi politici e segue le vicende di un (o una banda di) assassino, siete decisamente nel regno dell’assassin fantasy. Questo formato è interessante perché permette di indagare le motivazioni dell’omicida, spesso rappresentato come una persona in preda a un conflitto morale. In queste storie è in gioco molto più che la coscienza del singolo. È un filone che ha trovato molto successo anche nei video giochi – il titolo Assassin’s Creed vi dice nulla?

TITOLO ESEMPLIFICATIVO: la Trilogia dei Lungavista di Robin Hobb

Cristiano

Il fantasy cristiano prende alcuni elementi della tradizione cristiana e li incorpora in una narrazione di genere fantastico (o viceversa, aggiunge un sottotesto cristiano a un’ambientazione prettamente fantastica). Quando non presenta direttamente personaggi biblici, tratta i temi cari al cristianesimo: la caduta, la cacciata dall’Eden, l’azione salvifica della grazia. Sebbene questo genere sia rivolto a un pubblico cristiano, è anche vero che non tutti i cristiani ritengono il fantasy compatibile con il cristianesimo (perché la stregoneria è considerata blasfema ed eretica). Gli autori di fantasy cristiano, al contrario, ritengono che l’utilizzo della propria immaginazione sia un modo per rendere gloria a Dio e rinnovare il suo messaggio.

TITOLO ESEMPLIFICATIVO: Lilim del tramonto di Bruno Tognolini

Di Formazione

Cosa si addice al fantasy, più del bildungsroman? Sebbene non siano molti i romanzi fantasy incentrati esclusivamente sul percorso di formazione dei suoi protagonisti, sono invece moltissimi quelli che riportano il tema. Di certo lo conoscete: un protagonista ingenuo, superficiale e in cerca di avventura ottiene esattamente l’avventura che desidera – l’affronta e ne esce cambiato, più saggio e consapevole.

TITOLO ESEMPLIFICATIVO: Un altro mondo di Jo Walton

Di Maniera (anche detto mannerpunk)

Quando il fantasy tradizionale si mescola con le atmosfere ottocentesche di Jane Austen nasce il fantasy di maniera. A farla da padrone non sono azione e combattimenti, e l’obiettivo non è salvare il mondo: piuttosto, il focus è sul conflitto interno e intrapersonale. L’azione si svolge in una società dalle gerarchie elaborate, le armi sono ingegno e astuzia, i nemici i propri pari.

TITOLO ESEMPLIFICATIVO: Jonathan Strange e il Signor Norrell di Susanna M. Clarke

Dragon Fantasy

Aspettatevi dei draghi. Tanti, tantissimi draghi. Poco importa che siano alleati o nemici; sfruttati come bestie da soma o da trasporto – la sola cosa che conta, è che siano parte integrante della storia.

TITOLO ESEMPLIFICATIVO: Temeraire: Il drago di sua maestà di Naomi Novik

Eroico

Agli albori del genere, fantasy eroico era sinonimo di fantasy. Se oggi rappresenta ancora il fantasy per antonomasia, bisogna pur dire che anche titoli moderni si sono distanziati dal racconto delle gesta di eroi senza macchia, e dalla classica dicotomia bene-male. Eroi riluttanti e dalla moralità grigia (per non parlare degli ugualmente popolari anti-eroi) sono qui per restare, seppur nel familiare contesto del viaggio di ricerca in un contesto soprannaturale.

TITOLO ESEMPLIFICATIVO: Conan il barbaro di Robert E. Howard

Erotico

Chi sarà venuto prima, il fantasy erotico, o i romanzi rosa con elementi soprannaturali? In ogni caso, sappiamo cosa aspettarci: scene di sesso descritte in modo esplicito, o quantomeno scenari dalla forte carica erotica. Il tutto senza dimenticare la componente fantastica che comunque la fa da padrona… In teoria!

TITOLO ESEMPLIFICATIVO: Il dardo e la rosa di Jacqueline Carey

E anche per questa settimana è tutto! Ma non abbiate paura, torneremo presto con altri sottogeneri del fantasy, tutti da scoprire.

Stay tuned! 🙂

P.S. Se vi piacerebbe leggere qualche approfondimento su qualche categoria in particolare – che magari vi è piaciuta tanto o, al contrario, vi lascia qualche dubbio – scrivetecelo nei commenti qui sotto e proveremo ad accontentarvi!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.