Romanzi non autorizzati: lo strano caso dell’Harry Potter asiatico

Essere creativi è difficile in ogni disciplina, si sa, ma in ambito letterario trovare qualcosa di davvero originale può essere particolarmente difficile. Tuttavia, talvolta questo non rappresenta un problema – anzi. Il finale di certe serie ha lasciato orfani degli amati personaggi milioni di lettori, e aperto la strada a un nugolo di imitatori più o meno spudorati pronti a prendere in mano la situazione.

Sì, sto parlando di Harry Potter – e no, non sto parlando di fan-fiction… Bensì della pletora di romanzi non autorizzati che sono stati pubblicati in svariate nazioni sull’onda del successo delle avventure del maghetto. Trovate le fonti di questo articolo qui e qui. Ma ora tenetevi forte e godetevi questa carrellata di esilaranti racconti!

Dall’Asia con furore

Harry Potter e Il Leopardo-che-va-verso-Drago (Cina)

In cui Harry si trasforma in un nano peloso durante un acquazzone “dolceamaro”, perde le sue doti magiche e può riacquistarle solo impossessandosi di un certo anello. Per fortuna viene in suo aiuto il saggio Gandalf, e con il suo aiuto l’oggetto magico viene recuperato. Dopo averlo indossato, Harry si trasforma in un drago per combattere le forze del male. Oh, e Voldemort ha un fratello ancora più perfido di lui.

Harry non sa quanto tempo sarebbe necessario per rimuovere la torta appiccicosa dal proprio viso. Per un giovanotto civilizzato, avere dello sporco su qualsiasi parte del corpo è disgustoso. Se ne sta sdraiato nell’elegante vasca da bagno, strofinandosi il viso, e pensa al faccione di Dudley, che è grosso quanto il culo di Zia Petunia.

Harry Potter e la Bambola di Porcellana Cinese (Cina)
Harry Potter e la Bambola di Porcellana Cinese
Harry Potter e la Bambola di Porcellana Cinese

 

Saputo che Voldemort sta cercando di persuadere il proprio arcinemico/protegé cinese Yandomort per attaccare il mondo magico occidentale, Harry parte per l’Asia. Una cosa soltanto può fermare il dinamico duo: la bambola di porcellana del titolo. Nel tragitto su un treno a vapore, Harry fa amicizia con Long Long e Xing Xing, artisti circensi. Con un colpo di scena, si scopre che Yandomort altro non è che Naughty Bubble, il bullo che la prendeva con Xing Xing; divenuto discepolo di Voldemort nell’apprendere le arti oscure dopo che questi ne ha ucciso la madre Big Spinach.

 Harry Potter e il Grande Imbuto (Cina)
Harry Potter e il Grande Imbuto
Harry Potter e il Grande Imbuto

Dopo sei anni a Hogwarts, Harry è pronto per intraprendere una carriera nell’insegnamento. Da buon tirocinante, viene affidato alla Honiton School – un’ottima occasione per sfuggire alla famiglia adottiva: niente è più come prima, da quando Dudley si è fidanzato con una ballerina di danza del ventre. Harry è pieno di buone intenzioni, ma tutti i suoi studenti iniziano a trasformarsi in sgabelli di legno, uno dopo l’altro. Quattro i sospettati: uno studente scapestrato, il buon vecchio Hagrid, l’ombra di Voldemort, o un grande imbuto. Non ho letto il libro, ma il titolo probabilmente contiene uno spoiler.

 Harry Potter e la Perla Idrorepellente (Cina)
Harry Potter e la Perla Idrorepellente
Harry Potter e la Perla Idrorepellente

Con l’aiuto di Gandalf (di nuovo), Peter e una banda di omini, Harry va alla ricerca di una città di mare situata nel deserto. Attraversando il buco di una serratura, gli eroi vengono trasportati in un mondo magico, dove combattono tutta una schiera di mostri e ne escono vincitori. Tuttavia, di ritorno dal suo viaggio, Harry viene a sapere che Hermione è stata rapita dal Re Drago. Per liberarla, Harry deve farsi strada nel Palazzo del Drago usando la magica perla idrorepellente.

 

 Harry Potter e il Parente Principe Mezzosangue (Cina)

Non fatevi ingannare dal titolo: questo romanzo non ha nulla a che fare con quello scritto da J. K. Rowling. In questo libro, Harry stabilisce che la disciplina britannica non sia abbastanza rigida, e si trasferisce nella miglior scuola di magia dell’Asia: la Scuola di Magia e Stregoneria di Qroutes. I ritmi di studio devono essere davvero terribili, perché mentre si trova lì Harry passa al lato oscuro. Per fortuna intervengono i suoi vecchi amici, che lo picchiano fino a fargli tornare il buonsenso.

Harry Potter e gli Studenti Stranieri Cinesi presso la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts (Cina)

Voldemort sta diventando sempre più forte, perciò Silente decide di importare un po’ di cervelli stranieri per proteggere la sua Hogwarts. Recluta sei studenti cinesi, ovviamente dotati di intelletto superiore e grande etica del lavoro, per dare una ripassata ai propri studenti. I sei cinesi danno la spinta necessaria ai loro compagni per opporsi a Voldemort durante la sua invasione di larga scala della scuola, che comprende dissennatori, mangiamorte, lupi mannari e giganti. Non si sa che fine abbia fatto Harry in tutto questo.

Harry Potter e la Resa dei Conti (Cina)

Un titolo d’effetto per questo romanzo pieno di pathos. Silente è morto, la McGranitt e Lumacorno tengono aperta la scuola. Cho Chang ne approfitta per introdurre un nuovo libro nel curriculum: un volume di incantesimi chiamato “36 Strategie”, per sconfiggere il malvagio Piton. In un incredibile colpo di scena, la McGranitt è uccisa dalla spada di Grifondoro. Harry fronteggia Voldemort ad Azkaban e lo uccide. Il romanzo si chiude con un vero cliffhanger: Harry è bloccato in un triangolo amoroso.

Harry Potter e la Piattaforma Nove-e-Tre-Quarti (Cina)

Questo era un segreto che avevo serbato nel mio cuore per sette giorni. Graffiava il mio cuore e lo faceva prudere, e avevo stabilito di non parlarne a nessuno. Ma quando vidi Hedwig, il mio gufo, saltellare fuori dalla mia finestra, seppi che era la mia chiamata per Hogwarts. Sì, ero proprio io ad aver ricevuto la lettera di ammissione per Hogwarts! Non potevo raccontarlo a nessuno, avrei imbroccato la mia scopa preferita, insieme con Hedwig e la mia bacchetta magica, via-via-via; nuvole notturne nel cielo urbano avrebbero coperto le mie tracce, e la stella cadente che avete visto nel cielo era il trascinarsi del mio mantello.

Harry Potter a Calcutta (India)

Un filler tra il primo e il secondo libro di Harry Potter, volti a placare il pubblico indiano nella lunga attesa del quinto. Al termine del suo primo anno a Hogwarts, Harry salta sulla sua Nimbus2000 e attraversa mezzo mondo fino ad arrivare a Calcutta. Qui fa amicizia con un ragazzino di nome Junto, e i due incontrano personaggi della letteratura classica bengalese.

Variazioni non troppo sottili sul tema

Porri Gatter e la Pietra Filosofale (Bielorussia)
Porri Gatter
Porri Gatter e la Pietra Filosofale

A differenza di Harry, Porri Gatter non è proprio l’emblema del bravo ragazzo. Invece che una scopa, vola su una motocicletta – e invece che una bacchetta, usa un lanciagranate.

 Tanya Grotter e il Magico Contrabbasso (Russia)
Tanya Grotter e il Magico Contrabbasso
Tanya Grotter e il Magico Contrabbasso

Come il buon Porri di cui sopra, neanche la gemella slava di Harry ama volare su una scopa. Preferisce muoversi a cavallo di un contrabbasso, e ha un grosso neo sul naso invece che una cicatrice a forma di saetta sulla fronte. Le differenze finiscono qui: vive in una credenza nella casa dei malvagi zii, i Durnevs, dopo che i genitori sono stati uccisi dalla maga Chuma-del-Tort.

 Tanya Grotter e la Sanguisuga D’Oro (Russia)

Anche le avventure di Tanya hanno un sequel. In questa storia Tanya compete con Hurry Pooper (un nome, una garanzia) nel Campionato Mondiale di Dragonball. Cercando di catturare il boccino, i due si scontrano e creano una timeline alternativa in cui la malvagia maga Chuma-del-Tort è padrona incontrastata del mondo magico. In questo mondo distopico, i personaggi parlano l’equivalente russo della neolingua di Orwell. Per far tornare il mondo al suo corso naturale, Tanya deve sconfiggere la sanguisuga d’oro – che potrebbe rappresentare il capitalismo americano.

 

Purtroppo (o per fortuna) non avremo mai modo di leggere alcuni di questi gioiellini: già nel 2007 gli agguerriti avvocati di J. K. Rowling hanno avviato procedimenti legali che hanno tolto “Harry Potter a Calcutta” dagli scaffali indiani. Non sappiamo invece quante copie delle avventure di Tanya Grotter e di Porri Gatter circolino ancora in Europa dell’Est… O quante altre serie famose abbiano delle alternative asiatiche. Non vorreste leggere anche voi le avventure cinesi del Trono di Spade?

 

Leave a Reply