Ricette letterarie: il gran buffet de Il Grande Gatsby

Buon lunedì, moedensi. Torniamo con la nostra rubrica letteraria/gastronomica #ricetteletterarie, e vi proponiamo oggi quelle che, a conti fatti, sono un po’ di ricettine perfette per il periodo natalizio. E traiamo ispirazione da Il Grande Gatsby di Scott Fitzgerald.

Almeno una volta ogni quindici giorni un’intera squadra di fornitori arrivava con centinaia di metri di tela e lampadine colorate sufficienti per trasformare il giardino enorme di Gatsby in un albero di Natale.

Con l’atmosfera di Natale, ci siamo. E come gli ospiti di Gatsby in molti di noi sono attratti dagli sfavillanti antipasti che adornano le tavole durante le feste, i party e i banchetti. Perché non concentrarci su questi, allora?

Sulle tavole dei rinfreschi, guarnite di antipasti scintillanti, i saporiti prosciutti al forno si accatastavano, coperti da insalate dai disegni arlecchineschi insieme a porcellini e tacchini ripieni, trasformati come magia in oro cupo.

Ora, abbiate pietà, il porcellino e il tacchino nel forno di casa faticano a starci, quindi mi sono concentrata su altri piatti che, ad ogni buon conto, mi hanno assicurato una bella figura durante il pranzo di ieri.

ricette grande gatsby

Il panettone gastronomico

Ingredienti:
1 panettone gastronomico (prendetelo già tagliato, se riuscite!),
250 gr di salmone affumicato,
250 gr di pesce spada affumicato,
2 formaggini Philadelphia al salmone,
4 cucchiai di salsa cocktail,
200 gr di gamberi sgusciati,
10 gr di burro,
20 gr di rucola (facoltativa),
20 ml di Brandy o Cognac,
sale

Preparazione:
Fate sciogliere il burro in una padella antiaderente capiente. Mettete i gamberi e fateli cuocere 2 minuti. Salate leggermente e bagnate con il Cognac. Lasciate evaporare il liquore 2 minuti e spegnete.
Lasciate intiepidire i gamberi, poi tritateli grossolanamente con il coltello. Metteteli in una ciotola e mescolatevi la salsa cocktail.
Tagliate il panettone a fette (se riuscite a comprarlo già affettato meglio, farete metà della fatica che ho fatto io XD). Iniziate a farcire gli strati avendo cura di lasciare sempre uno strato vuoto. Facendo così ci si potrà servire di una porzione simile a un tramezzino di ogni gusto.
Farcite il primo strato con un po’ di formaggio aromatizzato al salmone e le fettine di salmone affumicato. Passate al secondo e stendete un generoso strato di cocktail di gamberi. Procedete con uno strato farcito con le fette di pesce spada affumicato. Volendo potete accompagnare lo spada con delle foglie di rucola.
Realizzate in sequenza anche gli altri strati, fino a terminare gli ingredienti.
Conservate in frigorifero fino al momento di servire.

Le brioches alle verdure

Ingredienti:
2 dischi di pasta sfoglia,
1/2 zucchina piccola,
100 gr di crema di peperoni (o simili)

Preparazione:
Stendete la sfoglia e lasciatela riposare qualche minuto a temperatura ambiente. Tagliatela a spicchi, 12 per ogni disco.
Lavate la zucchina, spuntate le estremità e tagliatela a fettine sottili.
Farcite con un cucchiaino di crema di peperoni ogni spicchio di pasta sfoglia, la parte più larga. Posate sopra la salsa qualche fettina di zucchina e arrotolate gli spicchi. Sigillate le estremità delle brioche con una leggera pressione delle dita e curvatele un po’ per dare la classica forma di croissant.
Potete cospargerle, se vi piace, con dei semini di sesamo.
Cuocete in forno già caldo a 180° 20 minuti circa, finché la superficie delle brioches sarà dorata.
Sfornate e servite.

Vol au vent ai carciofi e prosciutto

Ingredienti:
12 vol au vent,
100 gr di paté di carciofi,
1 scatoletta di tonno al naturale,
100 gr di prosciutto crudo

Preparazione:
Scolate il tonno dal liquido di conservazione e trasferitelo nel bicchiere del frullatore. Unite il paté di carciofi e frullate fino a ottenere un composto omogeneo.
Riempite i vol au vent con la crema ottenuta e disponeteli man mano su una teglia rettangolare foderata con carta forno.
Fate scaldare in forno a 180° 5 minuti. Sfornate e decorate ogni vol au vent con una fettina di prosciutto arrotolata a mo’ di rosellina.
Servite!

Tartine di olive e pomodori secchi

Ingredienti:
24 tartine,
150 gr di paté di olive verdi,
4-5 pomodori secchi

Preparazione:

Fate ammorbidire i pomodori secchi in acqua tiepida in una ciotolina per circa 20 minuti. Scolateli e tagliateli a dadini.
Spalmate il paté di olive sulle tartine e disponetele man mano su un vassoio. Decorate con i pomodori secchi e servite.

Insalata arlecchina

Ingredienti:
1 cespo di radicchio,
2 arance,
1/2 melagrana,
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva,
2 cucchiai di aceto,
sale

Preparazione:
Mondate l’insalata, asciugatela e tagliatela a striscioline. Trasferitela in una ciotola capiente. Sgranate la melagrana e unite i chicchi al radicchio.
Pelate le arance al vivo, con un coltellino affilato, eliminando la buccia e la parte bianca amara. Affettate la polpa delle arance e riducetela a dadini.
Raccogliete i dadini di arancia con il loro succo e aggiungeteli all’insalata.
Condite con un pizzico di sale e l’olio e l’aceto. Mescolate con due cucchiai e lasciate insaporire qualche minuto prima di servire.

E poi, e poi… Divertitevi ad accostare piatti di formaggi e composte di frutta, olive da piluccare, salatini, e affettati e prosciutti.
C’è anche un intruso nella foto… Del vitello tonnato. Ma la ricetta ve la darò in un’altra occasione: magari se trovate il giusto libro e il giusto trafiletto che lo citano 😛

Come sempre, trovare gli step della ricetta sul nostro profilo Instagram. Purtroppo questa volta sono stata parca di foto e video (ero in grande ritardo con le preparazioni per il pranzo). Quindi se avete dubbi, domande o necessità di delucidazioni, non siate timidi e contattatemi!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.