3 libri, 2 serie tv e 1 film per passare le vacanze

Lo fanno tutti: sciorinare elenchi improbabili di libri, film e serie tv per occupare il tempo libero in estate, senza tener conto che, le persone normali, ogni tanto lavorano pure.
Ma, ehi, chi sono io per non adeguarmi?
La realtà è che, più di voler consigliare cosa leggere o guardare quest’estate, vi dirò cosa ho in programma di fare io.
Liberi di lasciarvi ispirare, se volete.

Andando in vacanza in Italia, nella calda Sicilia, non è neccessario caricarmi troppo di libri: le librerie (anche se non vicinissime) ci sono, quindi il rischio di restare a secco non lo avrò. Per sicurezza mi poterò dietro l’ebook reader, con una vasta libreria a portata di click. Ma la verità è che dubito seriamente di aver il tempo materiale per leggere più di tre libri e questi sono quelli a cui non voglio rinunciare!

1. Su altri piani, Ursula Le Guin

sualtripiani

Quarta di copertina
Sita Dulip ha messo a punto un metodo infallibile per sfuggire alle lunghe ed estenuanti file al check-in o al bagno, ai pranzi disgustosi serviti negli squallidi bar del terminal, e alle scomodissime sedie di plastica blu irrimediabilmente fissate al pavimento. In quei momenti, Sita si lascia prendere da una specie di vertigine e non parte per Denver o Chicago, ma uno strano Paese costellato di vulcani e geyser, oppure giunge dagli Asonu, che vivono in un mondo in cui le persone, loquacissime in tenera età, diventano poi sempre più silenziose. O ancora fa visita ai Veksi, una popolazione costantemente in preda all’ira… Queste mete alternative – su altri piani sono una scoperta continua per Sita.

2. Sette minuti dopo la mezzanotte, Patrick Ness

7minutidopomezzanotte

Quarta di copertina
Il mostro si presenta a Conor sette minuti dopo la mezzanotte. Puntuale. Ma non è il mostro che Conor si aspettava, l’orribile incubo fatto di vortici e urla che lo tormenta ogni notte da quando sua madre ha iniziato le cure mediche. Questo mostro è diverso. È un albero. Antico come una storia perduta. Selvaggio come una storia indomabile. E vuole da Conor la cosa più pericolosa di tutte. La verità.

3. Cleopatra l’ultima regina d’Egitto, di Christian Jacq

Cleopatra l'ultima regina d'Egitto

Cleopatra ha appena diciotto anni quando succede al padre, Tolomeo XII. Ha un unico obiettivo: riportare l’Egitto alla grandezza di un tempo.
Sulla sua strada ci sono mille nemici – funzionari corrotti, ufficiali spietati, consiglieri sleali e persino un fratello pronto a tutto pur di strapparle il trono – eppure il nemico più pericoloso, quello che può davvero mandare in frantumi il suo potere è Roma, con la sua furia conquistatrice e il suo esercito poderoso. Ma non c’è sfida cui Cleopatra non possa tenere testa: armata di un’ambizione senza pari e di un’ammaliante sensualità, si presenta al grande Giulio Cesare e ne diventa subito l’amante. Vuole avere un figlio da lui, un maschio che sia riconosciuto da Roma come faraone e possa quindi regnare in pace. Ma, dopo la nascita di Cesarione, Cesare viene ucciso e Cleopatra si ritrova a fronteggiare avversari ancor più decisi a sbarazzarsi di lei. Finché, contro l’orizzonte della Storia, non si staglia la figura di Marco Antonio…

Sempre per venire incontro alle tempistiche delle terre sicule (prima delle 11 di sera non c’è vita fuori di casa), la sera dovrei aver il tempo di guardarmi qualche episodio di serie tv prima della “movida”.
Essendo grande fan di Netflix, la prima serie sarà certamente “The Defenders”.
Sono un’amante dei fumetti Marvel e, per estensione, di tutto il mondo cinematografico e seriale che ne deriva.
Dopo essermi vista tutti gli episodi di “Jessica Jones”, “Luke Cage”, “Daredevil” e “Iron Fist”, sono dannatamente curiosa di vedere che succede mettendoli tutti e quattro insieme.
Da quel che ho visto in anteprima, rischiano di essere più divertenti in gruppo che singolarmente, ma è lo stesso successo con gli Avengers…

Ma purtroppo inizierà solo il 18 agosto, quindi prima passerò a un’altra piattaforma online, Amazon.com, per recuperarmi tutti gli episodi di “American Gods”. Ho aspettato questa serie con tanta aspettativa e tanta ansia (ho adorato il libro di Neil Gaiman dal quale è tratta), e lo scoprire che sono solo 8 episodi mi ha rattristato un po’ (solo perché sono ingorda e ne vorrei molti di più). Però mi ha dato la possibilità di accantonarli per potermeli godere con più calma, ora.

Infine, nutro la segreta speranza che una sera si riesca ad andare al cinema, visto che dal 10 agosto nelle sale ci sarà “La torre nera”.
Anche qui l’hype è alle stelle, più che altro per via del cast, delle meravigliose immagini e per la lunga attesa per veder prendere vita il lavoro di Stephen King.
Vedremo se sarà all’altezza delle aspettative.

Insomma, questa è la mia To do List per rilassarmi e staccare la spina.
Ovviamente il tutto sarà intercalato da bagni al mare, bevute con amici e momenti di scrittura creativa: spero di divertirmi.

Non mi resta che augurarvi buone vacanze e buon divertimento.
Ma non temete, il sito non va in vacanza, vi aspettiamo ogni giovedì con nuovi post 😉

Leave a Reply